alefanti

parole allo specchio

Mont Saint Michel

Leave a comment

I pellegrini arrivavano stanchi

Quelli sfortunati li sorprendeva la marea

L’onda traditrice li ingoiava

perché nessuna preghiera riusciva a fare più veloce la corsa

Il dubbio che fossero troppi i peccati da scontare aveva i colori del buio

e il freddo dell’acqua era più cattivo del diavolo

Dopo mesi ti incontro al market, sorpresa inattesa

sono calma ma lieta che mi dici: “Tu vieni al concerto? Andiamo insieme?

La mia amica cucina bene prenoto io anche per te”

Dimentico quello che dovevo comprare, tu riempi la busta fino all’orlo

Un saluto nel parcheggio e penso: nessuna grande emozione meglio così

Poi ti ritrovo la sera ed è già un’altra aria

Ti guardo mentre la musica va e l’onda arriva

marea senza luna a chiamarla

tenerezza senza limite che cola sui tuoi capelli

e accende la tua bocca di richiami

Posso solo arrendermi

Annegherò?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s