alefanti

parole allo specchio

CHE COSA?

Leave a comment

 

Che cosa scriverò
dopo la festa del tuo corpo tra le mie mani?
Avrò pianto sul tuo petto
riso nella tua bocca
dimenticato quali le tue mani, quali le mie.
E gridato.
Poi il sonno, come una condanna eseguito
a perfetta regola d’arte compiuto
come non fossimo pieni di paura
del risveglio temendo l’evaporare già visto.
Ho sognato? Ho sognato?
Dimmi il tuo no
come mi hai dato il tuo sì.
Che io respiri di nuovo.

 

Immagine

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s