alefanti

parole allo specchio

A metà

Leave a comment

Smemorata è la parola giusta
Così scompaio dal paesaggio
Ché d’esserci stata non mi ricordo

Mi faccio fantasma da me stessa
in questa forma di suicidio incruento
Vi lascio il contorno e l’azione

Del resto è quello che conta:
qualcuno – un giorno – passò
La parabola è eleganza di numeri

Il viso bloccato nel sorriso
ha conquistato il silenzio
La meta è raggiunta, di tante parole

L’abbraccio rimane incompiuto
A impararne lo slancio leggero
mi mancò il tempo e l’ardire

 

036

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s