alefanti

parole allo specchio

QUANDO QUALCUNO MUORE

1 Comment

Sono rimasta di lato,
senza doveri o ruoli,
tua sorella ti asciugava le lacrime,
un saluto a chi arrivava,
spiegava il fatto come improvviso,
pareva aver vissuto fino ad ora
solo per quel momento che pure la atterriva.
La guardavo agitarsi
per essere utile con l’amore
e insieme visibile al tuo sguardo
come temesse di non esser vera.
Mi sono chiesta quante volte anch’io
non ho saputo altro, essendo lì
davanti ad un dolore altrui disteso
che riempirmi di sgomento e solitudine
muovermi frenetica per fare o dire,
per consolare o solo esserci
e fugare la paura che la morte dia contagio.
Anche oggi per fortuna la sedia accanto è già occupata.
Rimango un po’ in disparte,
mi concedo il lusso del silenzio.
Invisibile, mastico lo stesso pane.

 
 
foto di Viola Cadice
 
Image

One thought on “QUANDO QUALCUNO MUORE

  1. Sempre onorata, Alessandra. Grazie.
    Bellissima poesia, come tutte.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s