alefanti

parole allo specchio

Novembre al mare

Leave a comment

Fuori dall’acqua da un minuto

mostro un tanto di pelle nuda

quello necessario per rivelare

i danni irreversibili degli anni vissuti

È una forma di vanità anche questa:

esibisco la spudoratezza dell’essere oltre il guado

Lo sguardo va dritto allo scopo

provocare imbarazzo o complicità

È evidente che dipende da chi sta aldilà dell’obiettivo

il risultato che raggiungerò

La libertà può essere condivisa senza diminuire

Sotto la mascherina, il sorriso è il meteo che indica tempo stabile

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s