alefanti

parole allo specchio

Milano verso Valencia

Leave a comment

Lui ha la tessera – senior, sottolinea –
io acquisto il mio biglietto per la corsa
così con la metro alla stazione mi accompagna
il poeta gentile di Milano
Porta la mia valigia, m’indica – giuste –
linea, direzione e fermata
mentre io mi faccio condurre lieta
senza nulla da pensare per la testa
È riposante seguire – da figlia –
chi non ha anni per essermi padre
con una fiducia leggera che consola
la solitudine del solito marciare
Meraviglia dell’età avanzata
è poter giocare tutti i ruoli
non aver più bisogno di mostrare
di esser capaci e quel che si sa fare

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s