alefanti

parole allo specchio

Immagini

Leave a comment

Sono finzioni dei luoghi in cui davvero

le immagini che cerco di tracciare

quando descrivo il mondo

in cui suonavano reali soltanto le parole:

le gesta dei miei eroi sono sospese

sul nulla in cartapesta dei ricordi.

Ho perso il corpo nel suo diventar grande

nel rifugio sicuro del pensiero

dove non arrivava l’abbandono

e il pianto stava senza luna e marea.

Teatro in luogo di esistenza

tener socchiusi gli occhi in piena luce

credere alle porte sbarrate

e sotto il letto tacere del mostro aggrovigliato.

Oggi che ho conquistato la fortezza

mi aggiro tra le torri e le segrete

le finestre sono ancora troppo strette

fanno sembrare foto gli orizzonti.

Perciò continuo a veleggiare

su un mare senza acqua

su monti senza roccia

tra stanze in case senza mura

fantasma di donna e di materia.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s