alefanti

parole allo specchio

APERTURA ALARE

Leave a comment

Perché aspettarti non diventi vendetta
contro la mia capacità di riconoscere
ciò che è buono nell’avventura degli incontri
perché la corda del sogno non mi soffochi
smetterò di farlo.
Compirò tutta la salita, la santa fatica,
di accettare lo sguardo diverso
quello che ti fa scegliere di rifiutare il gioco che propongo.
Non cerco scuse, ognuno ha suoi occhi e cuore.
Rinuncio alla comoda casa dell’io.
Mi tengo i ricordi, e l’esperienza, la parte bella, s’intende.
Ti ringrazio del poco. Che è molto, comunque.
Ripeto a me stessa: non lo sai, non lo sai, non lo sai.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s