alefanti

parole allo specchio

SOTTO IL LETTO

Leave a comment

 

 

Qualcosa che ho già detto

letto a due piazze della coscienza

visto dal basso, dopo la caduta

o nell’attimo del salto d’entusiasmo.

Qualcosa che ho già letto

detto proverbiale di saggezze mescolate

perché tutto – e noi – è altro, oggi.

Qualcosa che mi aspetto

su un letto l’ho detto

o magari soltanto sognato

un peso sul petto

un fiato sul collo

il respiro spezzato

– mi inseguiva un amore perduto –

o il filo smarrito del discorso

di un’altra – donna o vita –

o una storia finita.

Qualcosa rispetto al già detto

qualcosa l’ho fatto, un silenzio

un rigetto, un guardare di getto

per nutrire speranza e diletto

che il mostro non abiti più sotto il letto.

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s